Forme di Cura

Servizio residenziale

RSA Baita Serena

Valfurva

L’RSA Baita Serena è situata nella splendida cornice di S. Nicolò Valfurva nel cuore del Parco Nazionale dello Stelvio a 1.250 metri s.l.m. Il silenzio dei boschi, l’aria pulita ed il contatto con la natura alpina, fanno da cornice ad una struttura residenziale ospitale. L’ambiente famigliare e confortevole, la cortesia e l’alta professionalità degli operatori, favoriscono quel benessere e quella serenità che sono fondamentali per affrontare un sereno soggiorno ed un proficuo intervento sanitario – riabilitativo.

La struttura può ospitare anziani non autosufficienti con limitazioni di autonomia di ogni genere (fisiche, mentali e sociali) non assistibili a domicilio. Baita Serena offre assistenza per le attività di vita quotidiana (alzata, messa a letto, igiene personale), assistenza medica di base, assistenza infermieristica diurna e notturna. A questo si aggiungono attività di socializzazione, ricreative, culturali, occupazionali e quelle attribuibili al servizio alberghiero (fornitura pasti, lavanderia e guardaroba, pulizia e riordino camere, pulizia generale e riordino spazi comuni).

Il personale attivo all’interno della struttura è composto da operatori socio-sanitari (ASA, OSS, infermieri, fisioterapisti, medici), animatori-educatori, personale addetto ai servizi di supporto (cucina, lavanderia) ed operatori generici. La RSA offre, altresì servizi territoriali di natura socio-sanitaria-assistenziale. La loro gestione è integrata con quella della residenza.

ACCREDITAMENTO E SERVIZI COMPLEMENTARI

La residenza dispone di 40 posti accreditati da Regione Lombardia. A questi si aggiungono altri 3 posti non contrattualizzati autorizzati dalla Regione Lombardia denominati “di sollievo”, per interventi assistenziali-residenziali di durata generalmente inferiore ai tre mesi.

Oltre ai servizi indicati, RSA Baita Serena dà la possibilità di integrare all’offerta anche i seguenti sotto servizi:

  • Assistenza Domiciliare Integrata (ADI):
    forma di assistenza rivolta a pazienti di ogni età affetti da patologie in fase stabilizzata, parzialmente, totalmente, temporaneamente o permanentemente non autosufficienti, aventi necessità di un’assistenza continuativa di carattere socio-sanitaria (attività riabilitativa, infermieristica, assistenziale). L’obiettivo è quello di favorire il mantenimento al proprio domicilio della persona assistita, pur in condizioni di parziale criticità clinica.
  • RSA Aperta:
    Servizio che si caratterizza per l’offerta di interventi di natura socio-sanitaria, finalizzati a favorire la permanenza al domicilio di persone affette da demenza o di anziani ultra75 non autosufficienti. Le prestazioni professionali possono essere condotte sia al domicilio della persona che presso la RSA Baita Serena e prevedono azioni di supporto ed addestramento del Care Giver nella gestione assistenziale della Persona, di stimolazione motoria e cognitiva, di gestione di problematiche legate all’alimentazione ed al comportamento.
  • Residenzialità assistita:
    Servizio residenziale condotto presso la RSA Baita Serena e finalizzato a fornire risposte abitative, assistenziali e sanitario-riabilitative a persone anziane con limitazioni parziali delle autonomie, in assenza o con criticità di supporto della rete di sostegno famigliare.

MODALITA' DI ACCOGLIENZA

DOMANDA DI AMMISSIONE

Per usufruire di POSTI ACCREDITATI dal Servizio Sanitario Regionalele:

  1. Presentazione presso la R.S.A. o al Servizio Fragilità dell’ATS territoriale della domanda di inserimento (Modello unico per l’inserimento per i pasti accreditati) debitamente compilata dal richiedente o da un proprio delegato nella parte anagrafica, e dal Medico di medicina generale nella sezione sanitario-assistenziale. Nella stessa domanda può essere indicata la richiesta di inserimento nelle liste d’attesa di altre R.S.A. della provincia di Sondrio; • La composizione della lista d’attesa della R.S.A. Baita Serena corrisponde al seguente ordine di priorità: 1: persone già ospiti della Comunità alloggio sociale per anziani “Genziana”, non più autosufficienti;
  2. priorità assoluta segnalata daal Servizio Fragilità dell’ATS: persone in stato vegetativo od affette da SLA o malattie del motoneurone. Anziani non autosufficienti la cui gravità clinico-assistenziale e/o le compromesse condizioni socio-abitative impediscono la permanenza od il ritorno, dopo un periodo di ricovero presso una struttura socio- sanitaria, al proprio domicilio;
  3. situazione di ricongiungimento fra due persone conviventi;
  4. residenza nel Comune di Valfurva;
  5. residenza nel mandamento di Bormio-Livigno;
  6. residenza nella Provincia di Sondrio;
  7. residenza in Regione Lombardia;
  8. livello di fragilità del richiedente secondo la metodologia SOSIA (DGR n°7433/08) e ricavata dal modello unico per l’inserimento sopra descritto;
  9. anzianità di presentazione della domanda di ingresso;
  10. anzianità anagrafica del richiedente. 
  11. Attendere la comunicazione della Direzione della R.S.A. circa la disponibilità all’accoglienza.

Per usufruire di POSTI DI SOLLIEVO AUTORIZZATI:

  1. presentare presso la R.S.A. la domanda di inserimento (Domanda di ammissione su posti di sollievo), compilata nella parte anagrafica ed in quella sanitaria.
  2. Il criterio unico di composizione della lista d’attesa su posti autorizzati di sollievo è rappresentata dall’ordine cronologico di presentazione della domanda. +
  3. L’ammissione di persone in stato vegetativo, comporta la presentazione agli uffici della R.S.A. della Scheda di diagnosi per persone in stato vegetativo (Circ. Reg. Lombardia n.2/2008) redatta dagli specialisti ospedalieri, da consegnare agli organi competenti dell’ASST territoriale per la necessaria validazione dell’accoglienza.

SCELTA DEL CANDIDATO ALL’INGRESSO SU POSTI ACCREDITATI: Gli accessi in RSA vengono determinati autonomamente dalla Direzione dell’Ente sulla base della compatibilità ambientale e delle condizioni socio- psico-sanitarie degli anziani richiedenti, ricorrendo ad una delle otto liste d’attesa. Le “priorità assolute” segnalate dal servizio di Fragilità dell’ASST prevedono, sempre compatibilmente con la tipologia di posto letto (uomo/donna) resosi libero e la compatibilità delle condizioni psico-sanitarie del richiedente al contesto residenziale, un accesso diretto senza ricorso alle liste d’attesa.

VISITA DELLA STRUTTURA PRIMA DELL’INGRESSO: L’interessato ed i suoi famigliari hanno la possibilità, previo accordo con la responsabile delle relazioni con il pubblico, di visitare la struttura, capirne il funzionamento e conoscere gli operatori.

PRESA IN CARICO DELL’OSPITE: L’accoglienza dell’Ospite è gestita dall’èquipe medico-assistenziale e dalla Direzione i quali sono chiamati ad acquisire preventivamente tutte le informazioni disponibili, utili alla gestione socio-sanitaria-assistenziale dell’ospite ed alla programmazione di un piano assistenziale individualizzato. La R.S.A., allo scopo di tutelare e garantire la qualità dei suoi servizi, si riserva un periodo di osservazione di un mese, per valutare la compatibilità tra le esigenze dell’ospite e le caratteristiche organizzative generali della struttura (in caso di evidenza di incompatibilità, la Direzione si riserva il diritto della dimissione). Durante la permanenza in struttura, la Direzione può decidere di assegnare all’ospite una camera diversa da quella iniziale. Per le persone in condizioni di fragilità, a causa di disabilità intellettive, la Direzione richiede la nomina di un Amministratore di Sostegno o di un Tutore ai fini contrattuali e della condivisione del Piano Sanitario- Assistenziale.

ALTRE INFORMAZIONI PER L'AMMISIONE: occorre presentare i seguenti documenti per l'ammissione:

  • carta d’identità; 
  • codice fiscale;
  • tessera sanitaria e di esenzione ticket;
  • tessera d’invalidità;
  • documentazione sanitaria (lettere di dimissione, prescrizioni farmacologi- che e certificazioni mediche, referti di esami, ecc...).

Si consiglia inoltre di portare in struttura eventuali ausili in dotazione, farmaci attualmente assunti e un corredo consono alla stagione. Per quanto concerne oggetti di valore e denaro è attivo presso l’ufficio amministrativo il servizio di custodia. Si precisa in tal senso che l’amministrazione declina ogni responsabilità sullo smarrimento o furto di oggetti di valore custoditi nelle camere di degenza. Capi di vestiario, ausili-protesi ed effetti personali di uso quotidiano del Cliente, non depositati presso la Direzione della R.S.A. non sono oggetto di custodia e responsabilità dell’Ente.

VISITE AGLI OSPITI

Gli ospiti possono ricevere visite in qualsiasi momento della giornata. Per salvaguardare la tranquillità degli ambienti di vita e di riposo si consiglia di far uso del bar tisaneria e dei soggiorni. Non sono consentite visite prima delle ore 8.00 dopo le ore 20.00 se non per ragioni particolari e previa autorizzazione della direzione..

LA QUALITA' CERTIFICATA DELLA RESIDENZA

La qualità è la caratteristica di un servizio che lo rende adatto ad ottenere il risultato voluto dal Cliente. La R.S.A. Baita Serena, per raggiungere tale obiettivo, si è ispirata alla norma internazionale ISO 9001:2000 che ha suggerito la strada da intraprendere per raggiungere le soglie più elevate di qualità. La norma si fonda su principi quali l’orientamento costante al Cliente, il coinvolgimento del personale, il buon senso, la trasparenza e la correttezza, il miglioramento continuo, i rapporti di reciproco beneficio con i fornitori.

RETTE

Le rette applicate comprendono tutti i servizi che trovate in allegato e che potete scaricare.

Sono escluse:

  • le spese di trasporto da e per l’ospedale,
  • il trasferimento presso altre strutture,
  • l’accompagnamento a domicilio od in altre sedi,
  • l’assolvimento di commissioni e disbrigo di pratiche personali, 
  • I soggiorni di villeggiatura,
  • le terapie termali.

Il Cliente è tenuto a pagare la tariffa intera mensile anche in caso di sospensione momentanea del servizio dovuta ad ospedalizzazione od ad altre ragioni non attribuibili alla volontà dell’ente gestore. La retta deve essere versata entro il 10 dal ricevimento della fattura mediante bonifico bancario od accredito diretto presso gli istituti bancari indicati. Agli ospiti viene rilasciata la dichiarazione prevista dal D.G.R. n. 1298 del 25/02/19 attestante le componenti della retta relative alle prestazioni sanitarie e non sanitarie.

CONTATTI E INFORMAZIONI
Persona di riferimento: Claudio Tagliapietra
Email: baitaserena@formecoop.it
Telefono: +39 329 775 750 5 / 0342 945636

Richiedi informazioni

Compila il modulo, ti ricontatteremo per tutti i dettagli.

Altri servizi

© Forme Impresa Sociale | Privacy Policy | Cookie Policy

designed by Pura Comunicazione