Covid in RSA - casi di contagio scoperti ma il lavoro non si ferma

Nonostante l’impegno profuso da tutti, nonostante le rigide misure di sicurezza sanitaria adottate, nonostante tutto, il virus che causa il Covid-19 si è infiltrato anche nella Rsa Baita Serena di Valfurva.

Fino a fine ottobre le rilevazioni avevano fornito solo risultati di negatività e quindi la struttura risultava in una situazione di relativa tranquillità.

Purtroppo però il numero dei contagiati è velocemente cresciuto sia tra gli anziani presenti in struttura, sia tra gli operatori. Ad oggi abbiamo ben 42 ospiti e 28 operatori positivi al test- tampone. Purtroppo in questo periodo abbiamo registrato anche 4 decessi.

Stiamo lavorando per continuare a fornire un servizio di qualità, come nel nostro standard, tenendo sempre al centro l’ospite. Abbiamo agito con tempestività per individuare i casi di contagio e quindi abbiamo ulteriormente potenziato tutte le procedure di sicurezza. Purtroppo non è stato sufficiente.

Abbiamo per prassi avvisato i familiari degli ospiti colpiti dal virus, i quali si sono dimostrati solidali ed hanno rinnovato la loro fiducia nella RSA Baita Serena. La Direzione amministrativa e sanitaria della RSA di comune accordo avevano deciso già da tempo di sospendere le visite da parte dei parenti. Per non far sentire soli gli anziani è stato attivato un servizio interno di videochiamata. In questo modo si è cercato il più possibile di accorciare le distanze e mantenere comunque una vicinanza fra famiglia e assistito.

Gli operatori della RSA sono in constante contatto con i familiari degli ospiti per tenerli aggiornati giorno per giorno sulla situazione, e rassicurare i parenti degli anziani negativi al Covid sulla permanenza nella struttura in assoluta sicurezza. Gli operatori della RSA anche in questa delicata situazione, non fanno mancare l’affetto agli anziani, in modo che questi non si sentano disorientati né abbandonati dalle figure che sono per loro familiari.

Non sappiamo per quanto tempo durerà questa battaglia, sappiamo però che possiamo contare sulla professionalità dei nostri operatori e sulla loro forza di volontà. Dice Federico Marveggio Presidente della Cooperativa Forme - Andiamo avanti cercando di fare bene il nostro lavoro, sapendo quanto questo sia importante per i nostri anziani ospiti, per la comunità e per il territorio”.

© Forme Impresa Sociale | Privacy Policy | Cookie Policy

designed by Pura Comunicazione